Riqualificazione dello storico Palasport di Pesaro di via dei Partigiani

Earth System protagonista della riqualificazione dello storico palasport di Pesaro in via dei Partigiani.

Non si tratta di un semplice restyling, ma di una “vera e profonda ristrutturazione”. Così è stato anche definito, dal Sindaco di Pesaro Matteo Ricci, l’intervento che darà una nuova vita al vecchio Palazzetto dello sport di Pesaro di via dei Partigiani.

La storia

La festa dei tifosi per lo scudetto del 1988 (foto Manna)

La storica struttura fu, alla fine degli anni ‘80, il santuario del basket pesarese e teatro degli scudetti della Scavolini Pesaro del 1988 e del 1990

La Victoria Libertas Pallacanestro, che fino a quel momento aveva giocato le sue partite all’aperto, vi si trasferì nel 1957 e qui rimase fino alla costruzione del nuovo palazzo dello sport (oggi Vitrifrigo Arena) nel 1996.

 

Veniva chiamato l’ “hangar” e divenne negli anni d’oro del basket pesarese uno dei più difficili campi d’Europa da espugnare per le squadre avversarie.

Il nuovo progetto

Dopo l’approvazione del nuovo progetto nel 2015, i lavori di riqualificazione della struttura, ormai inutilizzata da molti anni, sono partiti ad inizio 2018.

L’ambizioso progetto prevede la creazione di un nuovo polo sportivo, ma anche di un auditorium da 2mila posti che, secondo i piani, sarà inaugurato il prossimo agosto per ospitare l’ultimo concerto del Rossini Opera Festival 2021.

La nuova struttura, che secondo i piani prenderà il nome di PalaScavolini, è un investimento complessivo di 5,5 milioni di euro e coprirà un’area di circa 2000 mq. Le principali aree di intervento riguardano oltre al miglioramento sismico della struttura, il rifacimento dell’impiantistica e la riqualificazione della centrale termica, aree di intervento per le quali noi di Earth System, grazie alla collaborazione con GM Costruzioni, saremo l’azienda di riferimento per le forniture e per l’installazione.

 

“Siamo orgogliosi ed entusiasti di poter contribuire alla realizzazione di questa importante riqualificazione” ha detto Diego Zeppa – titolare di Earth System – “abbiamo lavorato con grande impegno per vincere questo bando di gara e acquisire questo ambizioso progetto del nostro territorio.”

Per la climatizzazione invernale ed estiva, nonché per la produzione di acqua calda sanitaria, verranno impiegate pompe di calore del tipo aria-acqua da 350 kW oltre a 40mq di pannelli solari termici posti sulla copertura. L’intervento termico riguarderà anche le nuove unità commerciali previste al piano terra, sul lato di viale Marconi.

Nella porzione di edificio di competenza dell’area gioco, degli spalti e dei percorsi di accesso la climatizzazione e ventilazione avverrà per mezzo di terminali aeraulici, ovvero da due nuove Unità di trattamento aria da 26.000 mc/h poste nella copertura da cui partiranno una serie di canali in lamiera in grado di distribuire aria calda o fredda attraverso dei diffusori a lunga gittata meccanici e ripresa con grandi griglie poste a terra.

Negli ambienti nei quali non è stato possibile usufruire di aperture verso l’esterno, per i ricambi d’aria artificiali, è stato previsto un sistema di ventilazione meccanica per mezzo di un recuperatore installato in copertura.

Tutti i lavori di cantiere proseguono secondo i programmi, da pochi giorni si sta installando la nuova copertura e noi di Earth System abbiamo già iniziato la posa di alcuni impianti.

Il primo evento sportivo che si prevede di realizzare nella nuova struttura sarà il Campionato Europeo di Ginnastica Acrobatica e Aerobica la cui inaugurazione è prevista per il 20 settembre.

 

 

 

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *